L’Italia ha il maggior numero di siti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO al mondo, 55 (pari merito con la Cina). La regione italiana con più siti UNESCO è la Lombardia che ne ha 11.
Questi luoghi sono sparsi in giro per il Belpaese, ma grazie alla grande capillarità della rete ferroviaria è possibile attraversare il paese da nord a sud, riuscendo a raggiungere 33 siti direttamente con il treno. Tutti luoghi che, almeno una volta nella vita, sono stati oggetto del desiderio di viaggiare per conoscere e vivere la nostra cultura e la nostra storia.

 

  • Friuli Venezia Giulia: Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo – la fortezza di Palmanova
  • Veneto: Venezia e la sua laguna; Vicenza – la città e le ville palladiane del Veneto; Padova – l’orto botanico; Verona – la città; Le Dolomiti; Siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino – Cerea e Peschiera del Garda
  • Emilia-Romagna: Ferrara – città del Rinascimento e il suo Delta del Po; Ravenna – i monumenti Paleocristiani; Modena – la Cattedrale, la Torre Civica e Piazza Grande
  • Lombardia: Mantova – la città
  • Piemonte: Le residenze della casa Reale Savoia in Piemonte – Torino, Moncalieri e Racconigi; Sacri monti del Piemonte – Orta; I paesaggi vitivinicoli del Piemonte – Langhe-Roero e Monferrato; Ivrea – città industriale del XX secolo
  • Liguria: Le Cinque terre; Genova – le strade nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli
  • Toscana: Firenze – il centro storico; Firenze – Ville e giardini medicei in Toscana; Pisa – la Piazza del Duomo; Siena – il centro storico
  • Lazio: Tivoli – Villa d’Este; Roma – il centro storico
  • Umbria: Assisi – la Basilica di S. Francesco e altri siti francescani; I Longobardi in Italia – la Basilica di S. Salvatore a Spoleto
  • Campania: Napoli – il centro storico; La costiera amalfitana – Vietri sul mare; Pompei, Ercolano e Torre Annunziata – le aree archeologiche; Caserta – la Reggia; Cilento – Paestum;
  • Sicilia: Val di Noto – le città tardo barocche; Siracusa; Palermo arabo-normanna e la Cattedrale di Cefalù

Pronti per la scoperta? Clicca qui e scopri di più!

 

HAI LETTO CON ATTENZIONE L’ARTICOLO?
BENE, ALLORA RISPONDI A TRE SEMPLICI DOMANDE!
PRONTO? VIA!

Cosa ne pensi?
  • Wow (1)
  • Ahah (1)
  • Super (0)
  • Idea (0)
  • Uffa (0)
  • Oh no! (0)